4 modi per arredare con le foto

arredare con le foto
Siamo alla fine della settimana, il lavoro si fa sentire. Parliamo di argomenti leggeri, non ci addentriamo in discorsi importanti come “la scelta del divano”. Dateci tempo, ci arriveremo 🙂
Nei vari progetti che stiamo facendo per il nostro happy place, ci sono anche i colori e il loro utilizzo sulle pareti di casa. Su questo Andre ha le idee abbastanza chiare, vietato sgarrare!
C’è un piccolo particolare però su cui non posso transigere, di cui non posso proprio fare a meno e su cui dobbiamo trovare un compromesso: le foto.
Sono dipendente dalle foto e ho bisogno di averle a vista, anche perchè penso che sia molto facile arredare con le foto. Ne stampo in continuazione e le catalogo in degli album divisi per anno, una vera mania.
Ma a detta di Andre “creano confusione nella stanza“.
E allora che si fa?

Come possiamo arredare con le foto e non dare fastidio ad Andre?

Abbiamo selezionato alcuni metodi di esposizione e alcune scelte stilistiche che per ora potrebbero salvare la coppia (si scherza 🙂 )

come arredare con le foto in bianco e nero1. Foto in bianco e nero

Già. Il bianco e nero sono ammessi.
Mantenendo le foto tutte sullo stesso tono, non si rischia di creare quella confusione data dal mix di colori provenienti dalle foto stesse. Soprattutto se stiamo parlando di un numero di foto non proprio ristretto. Una foto, quando in bianco e nero, ha un altro fascino, si sa.

2. Composizione visivaarredare con le foto

Un altro lascia passare mi è stato concesso sulle composizioni di cornici. Sto parlando di quelle composizioni fatte sulle pareti (magari di quel blu opale che ci piace tanto), fatte da tante cornici di grandezze diverse. Possono essere posizionate a proprio piacimento, magari tenendo a mente una linea immaginaria che faccia da traccia per il movimento che vogliamo creare.
hoagard world map
Credit: Hoagard

3. Le decorazioni di Hoagard

Lo scorso Natale gli ho fatto un regalino niente male (era tutto premeditato).
Una wall art di Hoagard con la mappa del mondo. Linee semplici, colore nero e metallo essenziale, non potevo fallire. In questo modo, anche le foto dei nostri amati viaggi posso esporle, e in maniera abbastanza vincente direi. Una vera e propria opera d’arte creata dai fili e dalle foto legati ai diversi punti del mondo visitati. Nel nostro progetto, questo elemento si merita una parete intera.

4. Il mobile delle foto

L’ultima concessione (che è anche la soluzione attuale per le mie foto), prevede un mobile basso, come una cassettiera, con le foto appoggiate sopra. Grandi cornici appoggiate al muro, cornici piccole, cornici con più foto aggregate, l’importante è che abbiano la cornice sempre dello stesso colore.
Un’idea che ultimamente è di gran moda, i chiodi ormai sono dell’era passata, soprattutto per chi come noi ci tiene al colore delle proprie pareti 🙂
Sono riuscita a trovare un compromesso, un gran traguardo per chi come me ha un architetto minimalista al proprio fianco. Se l’ho fatto io, sicuramente anche voi troverete il vostro modo per arredare con le foto.
Condividi:
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE  Una famiglia di accessori per la casa: ARTFUL

Lascia un commento