Arredamento minimal: l’hometour di mymodernduplex

avolo legno sedie nere arredamento minimal

Ci sono case e case e poi ci sono le Case. Quelle fatte a regola d’arte, dove anche il minimo dettaglio è stato pensato, dove ogni angolo ha una sua destinazione d’uso.
Questo home tour è dedicato a Paola, al suo duplex e all’arredamento minimal che la contraddistingue e la caratterizza. Questo non un semplice home tour, ma una collaborazione a tutti gli effetti, che vi porterà a scoprire pensieri, tips e stile di questa ragazza dal carattere deciso.

La proprietaria di mymodernduplex ha 29 anni e vive a Como, marketing manager con una sfrenata passione per il suo bassotto e i viaggi.
Ci ha raccontato di essere partita da un rustico adibito ad uffici per dar vita alla sua casa.
Lei e il suo ragazzo volevano qualcosa di personalizzabile dalla A alla Z, niente case finite, niente capitolati, niente che li obbligasse a seguire uno stile o avere dei limiti. Visti i prezzi della zona, ci conferma che non è stato per nulla facile trovare qualcosa che la rendesse davvero felice.

Per una serie di fortunati eventi è riuscita a trovare questo duplex (due appartamenti uniti in uno) molto vicino al centro di Como.

La passione per l’arredamento minimal

Paola ha sempre avuto le idee chiare su sarebbe dovuta essere la casa: linee pulite e contorni netti.
Sui colori non c’è mai stato dubbio: nero (rigorosamente opaco), bianco e grigio. Ed è proprio da quelli che è partita per dare un’anima unica alla sua casa, che rispecchia alla perfezione lo stile di pensiero di Paola: niente mezze misure, o bianco o nero. Chiara e decisa.
Insieme all’aiuto dell’architetto Vito Ruscio, i due ragazzi hanno costruito angolo dopo angolo ogni singola stanza, ogni singolo dettaglio.
Nulla è stato lasciato al caso o messo in secondo piano, neanche il progetto del ripostiglio.
Ogni pezzo della loro casa è artigianale, ciò che propone il mercato non rispecchiava per nulla i loro desideri. Nessuna cucina, nemmeno le più costose, è riuscita a colpirli. Che fare allora in questi casi? Si disegna!
Armata di buona pazienza, Paola ha deciso di disegnare ogni anta e ogni cassetto di quella che sarebbe stata la sua personalissima cucina.
Il prossimo passo? Trasformare la casa in una urban jungle, per dare un pochino di calore agli ambienti minimal dell’appartamento.
Curiosi di vedere le altre stanze e i particolari di casa mymodernduplex? Non perdete i prossimi articoli dedicati 🙂
Condividi:
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE  In casa senza scarpe, come farlo con stile con EnEm

Lascia un commento